"Non sono tanto le tragedie a definire le nostre esistenze, quanto le scelte che facciamo per affrontarle"

Arrow up
Arrow down
08 Ott 2021

Posizionamento di un ago cannula: indicazioni e suggerimenti

Il posizionamento di un ago cannula è una procedura che richiede pochi minuti, ma necessita comunque di un'attenta valutazione nella scelta della sede di impianto, per ottenere risultati efficaci dalla terapia.

Ci sono diversi fattori che possono influire: l'età, la diagnosi, il patrimonio venoso del paziente, il tipo di terapia e la durata della stessa, la presenza di eventuali comorbidità e molto altro ancora.

In questo articolo, vediamo quali sono le indicazioni fornite dalle linee guida INS sulla scelta del sito di inserzione e alcuni suggerimenti da tener presenti per il posizionamento di un ago cannula.

Posizionamento ago cannula: scelta della sede di impianto

Le linee guida INS forniscono delle utili indicazioni per quanto riguarda la scelta della sede di impianto di cateteri venosi periferici, distinguendo tra pazienti adulti e pediatrici.

Nel primo caso, viene consigliato il posizionamento sull’avambraccio per prolungare il tempo di permanenza e aumentare le probabilità che il PIVC possa durare per l'intera durata della terapia. Inoltre, tale posizionamento si associa a:

  • minor fastidio da parte del paziente;
  • autogestione più facile;
  • minore incidenza di dislocazioni e occlusioni.

Eventualmente, possono essere prese in considerazione anche altre vene sulle superfici dorsali e ventrali degli arti superiori, comprese quelle del metacarpo, le cefaliche, le basiliche e le mediane. Possono essere considerate anche le vene della mano, per terapie a breve termine (es. meno di 24 ore), oppure la giugulare interna per le situazioni di emergenza (quando non è possibile accedere ad altre vene).

Nei pazienti pediatrici, invece, le linee guida consigliano di evitare la zona antecubitale, che ha una percentuale più elevata di fallimenti. Si possono considerare le vene della mano, dell'avambraccio e, se ancora il bambino non cammina, del piede. Nei lattanti, come ultima risorsa, possono essere usate anche le vene del cuoio capelluto, mentre vanno evitare le mani, le dita e i pollici.

Suggerimenti per il posizionamento di un ago cannula

Un articolo pubblicato su Nurseslabs ha proposto diversi suggerimenti per il posizionamento di un ago cannula, dagli step preliminari della procedura fino a quelli finali.

Tra le considerazioni, ad esempio, viene ricordato di fare attenzione alle vene di pazienti anziani e pediatrici, che sono più piccole e fragili rispetto a quelle degli adulti. Probabilmente le vene più visibili e sicure sono nelle mani, ma è importante stabilizzare bene l'ago cannula, dato che i bambini amano gesticolare, mentre gli anziani sono inclini alle cadute.

Altri suggerimenti che riportiamo di seguito sono:

  • in caso di difficoltà a inserire il catetere in una vena con valvole prominenti, collegare la cannula al tubo di una prolunga e infondere delicatamente soluzione fisiologica con una siringa, mentre si fa avanzare il catetere;
  • in caso di biforcazione della vena, si dovrebbe accedere al di sotto della biforcazione, per avere maggiori probabilità di successo nell'incannulamento della vena.

Per approfondire, qui puoi consultare l'articolo completo. Su questo argomento, inoltre, potrebbero interessarti anche i seguenti approfondimenti del nostro blog:


Gli aghi cannula Delta Med sono interamente progettati e realizzati in Italia e permettono di limitare l'errore umano, garantendo il massimo dell’efficacia.

Disponibili in diversi modelli e misure, a seconda delle esigenze, sono pratici da utilizzare e confortevoli per il paziente. Per saperne di più, scopri subito le diverse tipologie nella sezione IV Catheters oppure contattaci qui per avere maggiori informazioni da un nostro professionista.

In questa sezione puoi trovare tutte le news riguardanti i nostri dispositivi medici, aggiornamenti sul catalogo prodotti e comunicati stampa ufficiali dell’azienda. Vuoi essere sempre informato sulle ultime novità? Iscriviti alla nostra newsletter utilizzando l’apposito form.

Resta aggiornato!